Rilanciare lo sviluppo del territorio senza dimenticare le opportunità offerte dall’Unione Europea

Si è discusso anche di Unione Europea e delle opportunità che offre per lo sviluppo socio economico del territorio nel confronto dibattito con i candidati sindaco per l’Aquila svoltosi questa mattina presso la sede di Confindustria L’Aquila ed al quale ha partecipato anche il candidato sindaco per la coalizione di centro sinistra Americo Di Benedetto. “Crediamo che la prospettiva di rilancio delle economie nel nostro territorio debba passare attraverso la capacità di intercettare i fondi provenienti dalle politiche europee – ha detto Di Benedetto – Dovremo avere la capacità di supportare il tessuto delle attività produttive in maniera che possa trovare nel Comune una valida collaborazione per la partecipazione ai bandi. In particolare l’obiettivo è costruire le relazioni e le connessioni che permettano a singoli soggetti di comporre partenariati capaci di intercettare sia i fondi a gestione diretta della Commissione Europea che i fondi strutturali gestiti dalle singole regioni”.

Si propone in questo senso un rafforzamento dell’Ufficio per la Progettazione Europea per creare una struttura che, anche tramite il coinvolgimento della Provincia e della Regione, sia preposta a mettere in relazione le opportunità comunitarie, con le esigenze del territorio e gli obiettivi che l’Amministrazione si propone di raggiungere. L’operatività di questo strumento dovrà esplicitarsi nella promozione ed attivazione di rapporti di collaborazione con Università, Centri di Ricerca, Poli Scientifici e Tecnologici, Incubatori d’Impresa, Imprese, Centri Servizi, Musei ed Enti Culturali, Organizzazioni e Associazioni no-profit attivi sul territorio o che in questo intendano operare, utili alla candidatura di progetti internazionali volti ad ottenere finanziamenti comunitari, sia come coordinatore che come partner. L’amministrazione, tramite l’Ufficio Europa potrà diventare un punto operativo collegato direttamente con l’Unione Europea. “Sarà inoltre necessario  – conclude il candidato sindaco – far sì che tutta l’attività del Comune sia armonicamente gestita, in modo da poter presentare di volta in volta con sistemi progettuali idee di sviluppo che sono già patrimonio del lavoro ordinario dell’Ente. Avere una struttura pronta a supportare le imprese del territorio permetterà di avere un ruolo da protagonista nella captazione dei fondi che saranno erogati”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *